Importanti iniziative attraverso cui “intendiamo portare avanti l’impegno assunto con il Piano Industriale 2019 – 2021 per contribuire a realizzare un modello di crescita sempre più orientato alla sostenibilità“. È l’Amministratore Delegato e Direttore Generale Fabrizio Palermo ad aver sottoscritto per conto del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti lo scorso 6 marzo il Protocollo di intesa con Eni e Fincantieri che impegna le tre grandi realtà del Paese nello sviluppo di progetti congiunti per definire e implementare soluzioni tecnologiche finalizzate a fronteggiare in modo sinergico il marine litter, fenomeno che compromette l’ecosistema marino e costiero principalmente a causa dei rifiuti plastici galleggianti e delle microplastiche. Tecnologie da impiegare quindi nella raccolta dei rifiuti dispersi in mare e lungo le coste, nell’ottica poi di riutilizzarli per generare prodotti per la mobilità e applicazioni industriali.
Un’iniziativa in cui si riflette l’impegno comune nell’incentivare modelli di economia circolare. Non a caso la firma del Protocollo si inserisce nel percorso intrapreso da CDP, Eni e Fincantieri a supporto della transizione energetica per il raggiungimento dei target fissati al 2030 dal Piano Nazionale Integrato Energia e Clima, nell’ambito della strategia energetica dell’Unione Europea. Nello specifico, il Gruppo guidato da Fabrizio Palermo contribuirà a promuovere iniziative focalizzate sulla creazione di nuovi modelli di business, apportando anche le proprie competenze economico-finanziarie, i suoi rapporti con le istituzioni e la sua conoscenza del territorio, al fine di individuare adeguati strumenti e modalità di supporto alle iniziative. Già lo scorso agosto CDP ed Eni, nell’ambito della loro collaborazione, avevano sottoscritto accordi per lo sviluppo di progetti congiunti per la valorizzazione dei rifiuti urbani, in particolare di rifiuti plastici non riciclabili (Plasmix) e di combustibile solido secondario (CSS), prodotto della raccolta indifferenziata, in modo da trasformarli in prodotti per la mobilità sostenibile e l’industria come idrogeno e metanolo.
In merito al Protocollo sottoscritto lo scorso 6 marzo, l’AD e DG Fabrizio Palermo ha sottolineato infine come “l’impegno congiunto di CDP, Eni e Fincantieri sia strategico, in un’ottica di sistema, per lo sviluppo di progetti innovativi legati alla transizione energetica e all’economia circolare, in grado di generare un impatto positivo a livello socio-economico ed ambientale su tutto il territorio nazionale“.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
L’AD e DG Fabrizio Palermo: CDP, Eni e Fincantieri insieme per la sostenibilità ambientale, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*