Il CLIMA è cambiato per colpa dell’uomo

clima

Che l’uomo influisce sull’andamento del clima è risaputo, da oggi è quasi certezza! I dati delle ultime ricerche dell’Intergovernmental Planeton Climate Change, presentate qualche tempo fa a Stoccolma, parlano chiaro: al 95% l’uomo è il colpevole! I cambiamenti climatici sono una certezza e su una scala di poche decine di anni, e non millenni, come di consuetudine. Gli ultimi rilevamenti infatti mostrano mostruosi cambiamenti nella temperatura media atmosferica, che nell’ultimo trentennio e salita di circa 0,85°C. Non è solo l’atmosfera a risentirne, ma anche gli oceani, che vedono una temperatura sempre maggiore e l’estensione dei ghiacci antartici e artici in calo.
Le continue emissioni di gas serra e CO2 dai processi industriali vanno ad influire sugli andamenti climatici e sui normali equilibri del pianeta, che a suo modo cerca di compensare. Ne stiamo già pagando le conseguenze ora, con condizioni meteorologiche sempre più statiche ed estreme, pericolose per le biodiversità e per la nostra sopravvivenza. Le prospettive per il futuro non sono delle migliori: infatti, secondo gli esperti, nel prossimo secolo la temperatura globale superficiale del Pianeta potrà essere di altri 1,5°C superiore rispetto alla temperatura media registrata tra il 1850 e il 1900. Senza significative manovre sulle emissioni di gas serra si rischia di raggiungere temperature medie globali, superiori alla media tra i 2 e i 5 °C. Negli ultimi 15 anni, tuttavia, il surriscaldamento globale sembra leggermente rallentato, rispetto alle stime; che si stia davvero prendendo il passo giusto? Piccoli passi sono stati fatti, ma non basta: per il futuro sono richiesti grossi sacrifici, se davvero si vuole provare a cambiare le cose! Una cosa è certa, il clima deve diventare seriamente centro di attenzioni e provvedimenti anche da parte della politica nazionale.

Fonte

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 4.0/5 (1 vote cast)
Il CLIMA è cambiato per colpa dell'uomo, 4.0 out of 5 based on 1 rating
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*